Su di noi

Su di noi

Hun in the Sun è specializzata in libri e giochi da tavolo a tema aeronautico, caratterizzati da un design accurato e da contenuti storici accurati. Le nostre pubblicazioni sono sviluppate con la guida di un team internazionale di esperti di aviazione, per garantire affidabilità e una narrazione coinvolgente. Ci concentriamo su una miscela equilibrata di contenuti informativi e presentazione visivamente accattivante, creando prodotti che risuonano con gli appassionati di storia e design dell’aviazione.

L'autore

Massimiliano “Max” Pinucci, designer dal 1987, spazia professionalmente tra i linguaggi espressivi della forma, dell’immagine e della ricerca accademica. Ha affrontato la direzione creativa collaborando alla progettazione di interni, ergonomia di bordo e HMI di velivoli sportivi. Insegna design e comunicazione digitale in università e corsi post-laurea nazionali e internazionali. Amministratore delegato di MBVision, progetta e coordina eventi culturali e mostre. È autore di pubblicazioni relative al design, alla ricerca e alla narrativa. È pilota di aerei sportivi. Attratto fin da bambino da tutti gli oggetti volanti, dal 1997 illustra profili di velivoli, soprattutto della Grande Guerra e idrovolanti, per riviste e libri di poster. Da qualche tempo è affascinato dai dirigibili e dalla loro storia, quasi per caso. Un incontro con esperti di aeronautica come Gregory Alegi, Andreas Horn e Dan Grossman lo ha spinto a immaginare un progetto più ampio, dedicato a raccontare l’epoca d’oro dei grandi dirigibili.

Con Hun in the Sun, scoprirete una prospettiva unica
sul mondo dei piloti leggendari e degli aerei iconici.

Documentazione

La grande cura per il dettaglio è alla base di questo lavoro.
Partendo da una documentazione accurata, consultando foto e disegni storici, profili e libri. Una volta trovata la documentazione, iniziamo a progettare un profilo bidimensionale e accurato.
Successivamente si compone il poster. Dal profilo, si inizia a lavorare alla ricerca dei materiali e dei componenti utilizzati per la realizzazione finale: tessuto, metalli, legno. Quando il disegno diventa troppo vincolante, realizziamo alcuni dettagli utilizzando la modellazione tridimensionale.
Passo dopo passo, il modello viene “assemblato” sulla pagina utilizzando tecniche pittoriche in ambiente digitale: aerografo, maschere, matita… Strato dopo strato, la struttura diventa reale: volumi, superfici, texture. Il disegno verrà ripetuto per la pianta, il lato, il fronte e il fondo di ogni modello.
Infine, ma non meno importante, la finitura: insegne di squadriglia, coccarde, pittura di identificazione specifica. Poi completiamo il modello con specifiche tecniche, informazioni e qualche nota sugli assi che hanno guidato queste fantastiche macchine volanti.

Mostre e premi

Max Pinucci (Hun in the Sun) ha partecipato a numerose conferenze e presentazioni: AeroKunst – Aero Friedricshafen 2015, 2016, 2017, Firenze Gab. Viesseux di Palazzo Strozzi al “Festival del Viaggio”, il “90th anniversary of polar Flight of Norge” a Lauro, Stoccolma presso il Van der Nootska Palatset. Hun in the Sun ha all’attivo anche numerose mostre, presso Lanificio Conte, Schio (VI), Italia all’interno della mostra ‘Beyond the dream‘, AeroKunst s

Aero 2015, 2016, 2017, 2018 e 2019 in Germania e molti altri.

Ha ricevuto numerosi riconoscimenti tra cui la menzione speciale nel 2016 all’interno del premio letterario dell’Aeronautica Militare Italiana “G. Douhet” per il libro

 Airships | Designed for greatness, the illustrated history”

Collaboratori

Chi può davvero considerarsi un esperto? Non avrei avuto il tempo di imparare ciò che è necessario per scrivere un libro sui dirigibili o sugli idrovolanti, e forse non avrebbe nemmeno avuto senso perché si tratta di un argomento troppo vasto e profondo. Ho deciso di adottare un approccio diverso: circondarmi di veri esperti, riunendo un team internazionale di autori, storici e progettisti, persone che, per professione o per diletto, si sono avvicinate e hanno studiato l’affascinante storia e la tecnologia dei grandi dirigibili. Devo molto a queste persone, alla loro disponibilità e alla loro passione.

Per Airships Book ho capito cosa volevo: un libro diverso, una storia raccontata attraverso le illustrazioni che permettesse ai lettori di comprendere la tecnologia, il design, le dimensioni e le prestazioni di queste macchine insolite. Navi costruite per muoversi nel cielo: oggetti che non possono non affascinare chi crede nella meccanica e nei sogni dell’uomo.

Max Pinucci

Alastair Reid

Dopo aver studiato lingue all'università, ha lavorato per la Airship Industries fino a quando è entrato nella Royal Navy come pilota di elicotteri ASW...

Alastair Reid ha prestato servizio attivo durante la Guerra Fredda e la Prima Guerra del Golfo, completando poi una missione come pilota di ricerca e salvataggio con la Marina tedesca. Si è ritirato dal servizio
servizio attivo nel 1997, ma ha continuato a volare per l’esercito britannico come istruttore per i successivi 18 anni. Nel 2008 è stato insignito del titolo di Master Air Pilot. Ha scritto le storie definitive dei dirigibili Skyship e Parseval e ha tradotto numerosi importanti testi tedeschi.

Andreas Horn

Ha studiato come disegnatore e poi ha lavorato in proprio scrivendo manuali, opuscoli e relazioni annuali ...

Basilea, Svizzera (1961-2017), Andreas Horn ha studiato come disegnatore e ha poi lavorato in proprio scrivendo manuali, opuscoli e relazioni annuali, diventando infine uno specialista di marketing indipendente per l’industria delle crociere. Si è interessato per quasi tutta la vita ai dirigibili, concentrandosi sugli aspetti tecnici del dirigibile rigido e sulla storia dei dirigibili dell’esercito tedesco della Prima Guerra Mondiale, costruendo modellini di dirigibili radiocomandati e modelli per il Museo Zeppelin di Friedrichshafen.

Dan Grossman

Ha svolto attività di ricerca, scrittura e conferenze sulla storia e la tecnologia dei dirigibili...

Dan Grossman si occupa da oltre 20 anni di ricerca, scrittura e conferenze sulla storia e la tecnologia dei dirigibili. Ha lavorato a numerosi documentari televisivi, sia dietro che davanti alla telecamera; è stato consulente di musei di tutto il mondo; ha tenuto conferenze e lezioni; è stato consultato dalle principali organizzazioni giornalistiche per informazioni o commenti sul volo più leggero dell’aria.

Gregory Alegi

Scrittore e storico da oltre 30 anni, Gregory Alegi è autore di 50 libri e monografie. Insegna Storia dell'aeronautica

Gregory Alegi è scrittore e storico. Dopo aver insegnato storia dell’aviazione all’Accademia ITAF per circa 20 anni, oggi insegna Storia e Politica degli USA all’Università LUISS e Studi Strategici all’UNINT. È direttore responsabile di Aeronautica, il più antico mensile aerospaziale italiano. È inoltre membro del comitato editoriale del mensile italiano Air Press e del trimestrale britannico The Aviation Historian. Ha pubblicato oltre 50 libri, monografie, documentari, film e format televisivi sull’aviazione. Nel 2016 il suo libro La storia dell’Aeronautica Militare: la nascita ha vinto il IX Premio del libro aerospaziale “Giulio Douhet”. Nel campo dell’aviazione storica ha curato i musei Caproni e Volandia, una dozzina di mostre, il restauro di una trentina di velivoli e il recupero di altri da luoghi lontani come Afghanistan, Gran Bretagna, Libano e Svezia.

Sergei Bendin

È un esperto russo di aeronautica, giornalismo e progetti in questo settore, PR per le industrie aeronautiche, scrive su blog come Aeroсrat.

Sergei Bendin è un esperto russo di aeronautica, giornalismo e progetti in questo settore. Dal 2001 è responsabile delle pubbliche relazioni per le industrie aeronautiche, come RosAeroSystems-Augur Co, DKBA State company (l’ex Dirigibile sovietico Stroi, un tempo guidato da Umberto Nobile) e LocomoSky Co. Dal 2009 è direttore della rivista russa “Herald of Aeronautics”. Ha commentato argomenti di aeronautica per i media e blog come Aeroсrat.

Thibault Proux

È un giovane ingegnere francese della Flying Whales, l'azienda francese che sta sviluppando un dirigibile da 60 tonnellate per il trasporto di carichi pesanti.

Thibault Proux è un giovane ingegnere francese con la passione per i dirigibili. Nel 2011, durante la scuola di ingegneria, ha avviato un progetto di dirigibile a pilotaggio remoto utilizzando l’energia solare per la propulsione. Ora lavora presso Flying Whales, l’azienda francese che sta sviluppando un dirigibile da 60 tonnellate per il trasporto di carichi pesanti. Nel 2015 Thibault ha iniziato a scrivere di dirigibili su siti web di aviazione.

Ozawa Hideaki

Nel 1992, ha iniziato a ricreare digitalmente i corridori di The Schneider in 2D e poi, dal 2000, in 3D, continuando a modellare e perfezionare per oltre due decenni.

Nel 1978, Ozawa Hideaki inizia a lavorare come illustratore e, nel 1980, diventa graphic designer. Da allora, per oltre 40 anni, ha lavorato come designer e illustratore pubblicitario. Negli anni ’80 si occupa di pubblicità e illustrazioni per numerose case automobilistiche, dal 1990 della pubblicità di Apple e inizia l’impaginazione, passando alla comunicazione e ai servizi. Nel 1992 ha iniziato a ricreare digitalmente i piloti di The Schneider in 2D e poi, dal 2000, in 3D, continuando a modellare e perfezionare per oltre due decenni. Durante questo periodo, ha fornito opere d’arte per media ed eventi, ma ha declinato progetti dedicati agli aerei da combattimento: appartiene a una generazione profondamente influenzata dalla costituzione giapponese, che sottolinea fortemente la rinuncia alla guerra. Considerando che il suo stile artistico richiede diversi anni per completare una singola opera, si ritiene fortunato e onorato di aver partecipato a questo progetto e di vederlo diventare un libro.

Basilio Di Martinio

È Maggiore Generale del Genio dell'Aeronautica Militare. Ha scritto molto sulla storia militare e dell'aviazione.

Basilio Di Martino è un Maggiore Generale del Genio dell’Aeronautica Militare. Entrato in Accademia nel 1975, dopo la laurea in ingegneria elettronica è stato assegnato al Reparto Sperimentale di Volo. Oggi è a capo della Direzione Informatica, Elettronica e Tecnologie Avanzate del Ministero della Difesa. Nel 2005 ha conseguito la laurea in Scienze politiche presso l’Università di Trieste. Ha scritto molto sulla storia militare e dell’aviazione, tra cui il libro “I dirigibili italiani nella Grande Guerra” (2005).

Carl-Oscar Lawaczeck

Carl-Oscar Lawaczeck è un economista svedese con un passato da pilota commerciale, amministratore delegato di OceanSky, operatore di dirigibili di nuova generazione.

Carl-Oscar Lawaczeck è un economista svedese con un passato da pilota commerciale in operazioni aeree cargo, passeggeri e aziendali. Il suo interesse per i dirigibili risale a più di 20 anni fa e, grazie a una passione parallela per la natura e l’ambiente, Carl-Oscar è determinato a contribuire a una soluzione di trasporto più sostenibile. Con il progresso dei moderni dirigibili ibridi e la costituzione della società svedese OceanSky, la strada è tracciata per diventare un operatore di veicoli più leggeri dell’aria, al fine di offrire i servizi unici che solo i dirigibili possono fornire.

Vedi tutti i prodotti

Shopping Cart

This website or its third-party tools process personal data (e.g. browsing data or IP addresses) and use cookies or other identifiers, which are necessary for its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. You accept the use of cookies or other identifiers by closing or dismissing this notice, by scrolling this page, by clicking a link or button or by continuing to browse otherwise. Learn more

X
Scroll to Top